Print

Bravo all'autore. Un libro coraggioso che esce dalla melassa del politically correct e dice qualche cosa di utile. Personalmente vedo tutti i giorni gli interessi economici di chi specula sulla pelle dei bambini. E' uno schifo e deve finire. Spero tanto che Presunto colpevole abbia successo e le auguro di cuore un futuro pieno di riconoscimenti.

 

Giovanni Raimondo